#
19 marzo 2018
Price focus: trend materie prime

NICKEL E FERRO-CROMO

Dalle ultime rilevazioni appare evidente che la quotazione del nickel in  €/ton ha abbondantemente superato la soglia degli € 11.000. Sembra inoltre che la nuova quota raggiunta possa consolidarsi o addirittura evidenziare ulteriori rialzi a breve. E’ evidente quanto altalenante sia il FeCr (Ferro/Cromo), la cui quotazione è scesa in maniera sensibile per il primo trimestre 2018. Attualmente la quotazione spot è all’incirca a $/lb 1.30, quindi dimostrando l’ennesimo rimbalzo, però di fatto sarà il prossimo contratto trimestrale a darci maggiori chiarimenti.

CONCLUSIONI:

  • Se le quotazioni del nickel e del FeCr rimanessero come sono oggi o aumentassero, è evidente che i valori di extra lega per Aprile sono destinati nuovamente ad incrementarsi. Ciò vale per gli acciai austenitici 304/316 mentre per il 430 è probabile una certa stabilità, legata appunto alla debolezza del FeCr.
  • Il trend al rialzo della quotazione del nickel dimostra come anche questo minerale stia assumendo lo stesso trend di crescita dimostrato da tante altre materie prime. Questa tendenza è influenzata dalla congiuntura che si sta dimostrando positiva un po’ in tutti i settori.
  • Sinceramente, guardando alla congiuntura ed al valore del nickel, i prezzi avrebbero dovuto salire maggiormente a partire dai primi di febbraio 2018, invece sono saliti in maniera più timida a causa dell’influenza dei più bassi prezzi per i materiali extra Eu, ed in particolare per quelli provenienti dal Far East, arrivati nel periodo dicembre-febbraio 2018.

E’ un dato di fatto che tutte le acciaierie Far East stanno chiedendo aumenti rilevanti, legati appunto alla quotazione attuale del nickel in dollari, che sta di nuovo superando la quota di $14.000 .- Se gli aumenti riusciranno a passare in toto, tali materiali arriveranno in giugno, esercitando la relativa influenza sui prezzi in generale. Questo aspetto potrebbe doversi confrontare con l’inizio del periodo estivo che lo scorso anno è stato estremamente DEFLAZIONISTICO per il valore del Nickel

POLIPROPILENE E POLICARBONATO

In questo ultimo periodo l’attività nel mercato del PP si sta stabilizzando dopo aver registrato degli aumenti durante settembre e novembre 2017.

 In asia invece gli aumenti dei future spingono il mercato PP locale in rialzo. Resta da valutare come evolverà il mercato del petrolio nei prossimi mesi e come questo influirà sul prezzo dei polimeri.

Il prezzo del policarbonato sta continuando a salire a causa di mancanza di materia prima in Europa. Questo problema è causato dalla forte domanda di materiale da parte dei mercati asiatici che sta assorbendo buona parte del materiale che prima era destinato all’Europa. Il policarbonato nei prossimi mesi raggiungerà quotazioni record superando la soglia dei 3,00€/kg.

TRITAN

Il Tritan è un copoliestere di nuova generazione della EASTMAN CHEMICAL che come caratteristica principale ha quella di essere esente da Bisfenolo A (BPA-FREE). A oggi è senza dubbio la migliore alternativa al policarbonato.

La Mori 2A, in attesa delle decisioni dell’EFSA, dopo molteplici test con risultati più che soddisfacenti, ha sviluppato una nuova linea (parallela a quella in policarbonato) di contenitori gastronorm in TRITAN: copoliestere esente da Bisfenolo A.

A partire dal 15 marzo 2018, la divisione Plastics Business di Eastman Chemical Company ha annunciato un aumento dei prezzi per tutti i copoliesteri Eastman Tritan ™. Questo aumento è il risultato delle attuali dinamiche di mercato, dell’escalation delle materie prime e dei costi energetici.