#
23 febbraio 2017
PRICE FOCUS: Polimeri

Di seguito alcune considerazioni sul mercato dei polimeri che mostrano come l’attuale trend rialzista su polipropilene, polietilene e polistirene sia destinato a perdurare anche i prossimi mesi.

Pressione rialzista persiste su PP per aumento costi e offerta ridotta

In linea con il sud est asiatico il mercato del PP in Italia è rimasto al rialzo questa settimana con i venditori che hanno mantenuto le loro posizioni rialziste, ottenendo incrementi superiori a quelli del propilene. Stesso discorso per il nord Europa, dove il polipropilene mantiene la fase rialzista grazie ad una buona domanda.

PS Europa: outlook in rialzo per pressione rialzista dai costi

In Europa, dopo i forti aumenti passati sulle trattative di febbraio, i player europei di PS hanno iniziato a esprimere le attese di nuovi aumenti per marzo. Le prime attese di un nuovo giro di tentativi di aumento derivano dai costi in rialzo dello stirene nella regione.  Nei mercati delle materie prime, i prezzi spot dello stirene su base FOB NWE hanno toccato i massimi degli ultimi 27 mesi, secondo il Price Wizard di ChemOrbis, per attestarsi di recente sopra i $1650/ton. l’offerta del monomero è considerata ancora corta in Europa, per la domanda attiva dagli USA, dove i player hanno problemi con l’offerta corta. I prezzi spot del butadiene sono rimasti stabili dall’inizio di febbraio, mentre hanno registrato un incremento cumulativo di $500/ton sul mese, per attestarsi a $2500/ton con gli stessi termini. Secondo fonti di mercato, l’offerta di butadiene in Europa non dovrebbe migliorare a breve, considerando i fermi Impianto dei cracker a marzo.
Turchia, import polimeri stabili, massimo storico per PP, PE e ABS

Le importazioni di polimeri in Turchia nel 2016 sono rimaste per lo più stabili rispetto al record registrato nel 2015, di oltre 4.4 milioni ton. Alcuni polimeri, come PP omo, PE e ABS hanno aumentato la loro quota di mercato con un picco massimo nel 2016, mentre le importazioni di PVC, PS e EPS sono diminuite sull’anno, bilanciando la crescita degli altri polimeri. Nel mercato del PP omo, la Turchia ha importato più di 1.5 milioni ton, in aumento del 3% sull’anno e raggiungendo un record storico. Per quanto riguarda i copolimeri, le importazioni sono aumentate solo marginalmente di oltre l’1% anno su anno. Nel mercato del PE, le importazioni dei tre prodotti hanno superato 1.29 milioni di ton nel 2016, implicando un aumento annuale di circa il 2% e il livello massimo di tutti i tempi. Guardando questo prodotto, le importazioni di LDPE hanno registrato l’aumento più forte tra gli altri polimeri, poiché le Statistiche di importazione di ChemOrbis hanno mostrato che oltre 280,000 ton di import di LDPE hanno costituito un incremento del 6% sull’anno. Anche questo è un massimo storico. L’aumento delle importazioni di LLDPE è stato dell’1%, indicando un massimo storico di circa 360,000 ton. Le importazioni di HDPE hanno registrato un aumento di oltre l’1% con più di 640,000 ton, senza registrare alcun record.

Conclusioni

I valori di prezzo rilevati da Chemorbis confermano lo scenario illustrato dalle considerazioni precedenti. Dopo un relativo periodo di calma tra agosto e ottobre la fase rialzista partita a novembre continui indisturbata fino alle ultime rilevazioni disponibili riferite fino a gennaio. Facendo riferimento alle valutazioni sul mercato europeo, turco e del sud est asiatico, questo trend  si prospetta anche per marzo, in particolare per quanto riguarda lo stirene.

Queste ipotesi sono sostenute anche dal buon esito degli accordi sul taglio della produzione del petrolio che sta sostenendo una fase rialzista, seppur moderata.