#approfondimenti
2 Aprile 2020
Food Contact News Marzo 2020

EUROPA
Riunione della Commissione Europea per discutere il futuro regolamento sui materiali plastici destinati al contatto alimentare (FCM​)

La Commissione Europea (CE) si riunisce per esaminare le bozze dei testi normativi per il 15° e 16° emendamento del regolamento 10/2011 sulle materie plastiche e per il regolamento sul riciclo dei materiali plastici destinati al contatto con alimenti (FCM); contempla opzioni normative per i nuovi FCM, tra cui le plastiche con fibre di bambù.

La Commissione Europea (CE) ha pubblicato i documenti di una riunione del gruppo di lavoro sui materiali a contatto con gli alimenti (FCM).
L’incontro ha facilitato i dibattiti su molti argomenti normativi in via di sviluppo relativi ai FCM nell’UE, tra cui gli emendamenti riguardo al regolamento sui FCM di plastica (UE) n. 10/2011, gli ftalati nei FCM, il riciclo dei FCM in plastica, e la gestione dei nuovi FCM, tra cui le plastiche contenenti farine di bambù e mais.

Per quanto riguarda il regolamento n. 10/2011 sugli FCM plastici, la Commissione europea ha pubblicato la presentazione della riunione che introduce la 15a modifica del regolamento, che include, tra l’altro, chiarimenti sulle modifiche all’applicazione dei limiti di migrazione specifica, dei limiti di rilevazione e dei test di apparecchi e attrezzature.

La CE prevede che la modifica entri in vigore nel giugno 2020 con un periodo di transizione di sei mesi prima dell’applicazione dei nuovi FCM sul mercato e un periodo di transizione di un anno prima dell’applicazione ai prodotti esistenti sul mercato. Il gruppo ha anche affrontato un prossimo 16° emendamento al regolamento che comprendeva: presentazioni e discussioni sul legno e sulla farina di mais/bambù nei FCM in plastica, un possibile approccio ai biocidi e l’introduzione di un modello per le dichiarazioni di conformità (DoC).

NORD AMERICA
NEGLI STATI UNITI DEBUTTA “LA LEGGE PER ELIMINARE L’INQUINAMENTO DA PLASTICA”

Senatori e rappresentanti degli Stati Uniti presentano una proposta di legge ad ampio spettro per affrontare il problema dell’inquinamento da plastica; la proposta mira ad estendere la responsabilità del produttore, applicare un sistema di rimborso dei contenitori a livello nazionale, eliminare gradualmente gli articoli di plastica monouso, aumentare il contenuto minimo di materiale riciclato.

Quattro rappresentanti e senatori statunitensi hanno presentato un disegno di legge che sarà introdotto nel Congresso e nella Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti e che modificherà l’attuale legge sullo smaltimento dei rifiuti solidi con l’obiettivo di limitare la produzione e l’uso di plastica monouso, aumentare la responsabilità del produttore e impedire che i prodotti di consumo e gli imballaggi entrino nell’ambiente e nelle catene alimentari.

Intitolata “Break Free from Plastic Pollution Act of 2020” (Legge per eliminare l’inquinamento da plastica del 2020) è una versione aggiornata di un precedente disegno di legge diffuso per un commento pubblico nel novembre 2019 da Tom Udall, un senatore dello stato del New Mexico.